Archive for settembre 2011


“E’ colpa nostra”

settembre 28th, 2011 — 3:00am

Poche storie: la causa del global warming siamo noi

di Marco Cagnotti

Un’intervista a Luca Mercalli è disponibile
anche nel podcast di Quarantadue

“Signora mia, non ci sono più le mezze stagioni”: lo dicono le nostre nonne e probabilmente lo dicevano anche le loro nonne. Da sempre la saggezza popolare ha rivolto la propria attenzione verso il cielo e i suoi fenomeni. Ovvio: la civiltà contadina non poteva prescinderne. Sicché cercava regolarità e anomalie. Qualche volta azzeccandoci, qualche altra no. Poi è arrivata la scienza, 400 anni fa, con il rigore delle misure quantitative. E nell’ultimo secolo e mezzo ha dimostrato che il clima sta mutando in direzione di un riscaldamento globale. Non solo: ha individuato un responsabile. E tenta pure qualche proiezione verso il futuro.

Conferenza

Venerdì 30 settembre alle 20 e 30, presso l’Istituto Cantonale di Economia e Commercio (ICEC) di Bellinzona, Luca Mercalli terrà una conferenza dal titolo

“Prepariamoci”,

organizzata dalla rivista “Confronti” e dal Partito Socialista del Canton Ticino.

Continue reading »

Commenti disabilitati | Approfondimenti

“Sono contento. E anche un po’ preoccupato”

settembre 27th, 2011 — 3:00am

Più veloce della luce. Forse

di Chiara Mancini

Allora alla fine ce l’avete fatta, eh? Avete battuto la luce in velocità.

Sì, beh, sa com’è… l’allenamento è tutto. Poi ci vuole anche un buon affiatamento di squadra: è importante il sostegno dei compagni nella corsa. E il tifo dei ricercatori, i promotori della sfida. Sì, alla fine ce l’abbiamo fatta.

Quanto vi siete allenati? E’ stata dura?

Abbiamo provato molte volte e abbiamo prodotto ottimi risultati nei 15 mila eventi registrati, ma nella scienza mica è così semplice. Anche se sembrava che vincessimo, c’erano un sacco di variabili da tenere in considerazione: errori di misura, effetti della deriva dei continenti e tanto altro. Ci sono voluti tre anni. Che per noi, abituati a ragionare in nanosecondi, è un tempo lunghissimo. E’ stata dura, ma la ricerca è fatta così.

Continue reading »

4 comments » | Novae

Il virus che scioglie i bruchi

settembre 26th, 2011 — 3:00am

Un esempio di fenotipo esteso?

di Aristotele Karytinos

E’ infetto. Spinto in alto, sempre più in alto, da un burattinaio invisibile, si ferma solo quando le forze lo abbandonano. Solo allora comincia a liquefarsi, spargendo l’agente letale sulle piante di cui i suoi simili si stanno cibando, diffondendo l’infezione tutto intorno. Non è la scena di un film horror né di un romanzo fantascientifico, ma la cruda realtà. Quella che devono affrontare le larve di farfalla colpite dal baculovirus noto come virus della poliedrosi nucleare, o NPV.

Un bruco di Lymantria dispar ancora sano, per fortuna... (Cortesia: Ron de Boom)

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

Credere nel cambiamento

settembre 22nd, 2011 — 3:00am

Per risolvere i conflitti

di Anna D’Errico

Vi siete mai chiesti se sareste in grado di cambiare? Non importa quando o come, sapreste cambiare anche solo un pochino il vostro modo di vedere le cose? Magari a qualcuno è anche già capitato, l’avreste mai detto? Solitamente anche se da un lato siamo abitudinari dall’altro ci piace pensare di essere flessibili, di poter dare una svolta a certi nostri assetti, fisici e mentali, in uno schiocco di dita. Alla fine, diciamocelo, in molte cose siamo piuttosto ambivalenti, e questo è anche uno dei motivi per i quali siamo spesso insoddisfatti. Il cambiamento, però, più di tutti è un tasto dolente. È dolente perché spesso collegato ai conflitti. Alla nascita di conflitti, a diversi livelli, che si tratti della lite di condominio, di micro, meso o macroconflitti, spesso vi è la difficoltà di mettersi nei panni dell’altro, ma anche di pensare che la controparte possa cambiare. Vero o no?

Sulla strada per Betlemme, sul lato palestinese, una scritta emblematica e un muro. Cambiare aiuterà ad abbatterlo?

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

Un angolo di Terra

settembre 20th, 2011 — 3:00am

Non è segnata in nessuna carta: i luoghi veri non lo sono mai.

Herman Melville

Commenti disabilitati | Imagina

Come caccia il vampiro

settembre 15th, 2011 — 3:00am

Il segreto in un recettore

di Anna D’Errico

I vampiri, a dispetto di quanto pensi la maggior parte delle persone, sono creature affascinanti. E affascinanti sono i loro organi di senso che nel corso dell’evoluzione si sono specializzati e adattati per consentire una caccia sempre più efficiente. Ora una nuova ricerca, recentemente pubblicata su “Nature”, ci permette di capire meglio la loro tecnica di caccia.

Questo piccoletto mangia per la metà del suo peso! (Cortesia: Phil Myers)

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

La rana che fa condensa

settembre 9th, 2011 — 3:00am

Sfrutta la fisica per mantenersi idratata

di Chiara Mancini

Sarà che anche le rane in Australia vanno a scuola? Ovviamente no, ma forse un po’ di fisica la conoscono lo stesso. Soprattutto quella che riguarda i passaggi di stato, in particolare la condensazione. E come ha scoperto Christopher Tracy, dell’Università di Melbourne, la sfruttano per non disidratarsi.

"Stasera vado fuori a bere"

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

L’uomo riconosce gli animali

settembre 5th, 2011 — 3:00am

L’amigdala alla base del meccanismo evolutivo

di Chiara Mancini

Se fossimo nella savana e dovessimo sopravvivere lì, come hanno fatto i nostri lontani antenati, di che cosa dovremmo preoccuparci? Di mangiare, per prima cosa. Perciò di cacciare, per esempio. E quindi sarebbe di notevole importanza saper individuare un animale da predare. Poi dovremmo stare attenti a non diventare noi stessi delle prede. E di nuovo ecco l’importanza di riconoscere immediatamente gli animali, stavolta quelli carnivori e pericolosi, per poter scappare a gambe levate o per poterci nascondere da loro. Durante l’evoluzione del cervello umano è così diventato di estrema importanza il riconoscere che cosa nell’ambiente è un animale. Caratteristica che è rimasta in noi e che è possibile individuare monitorando la risposta delle cellule del cervello a immagini di animali.

Quando c'era da stare attenti al predatore, l'amigdala era d'aiuto. (Cortesia: Mila Zinkova)

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

Il sonno dello struzzo

settembre 2nd, 2011 — 3:00am

E’ come quello dell’ornitorinco.

di Chiara Mancini

-        YAWN!

-        Hai dormito come un ghiro.

-        YAWN! Ah, sì? E tu? Non hai dormito? Fai come gli struzzi?

-        Gli struzzi? Perché? Come dormono gli struzzi?

-        YAWN! Sono troppo pigro per spiegartelo. Fa’ così: leggiti l’articolo di John Lesku del Max Planck Institute of Ornithology, in Germania, che ha appena pubblicato su “PloSONE” i risultati del suo esperimento.

-        Ok, vediamo un po’…

"Quasi quasi mi schiaccio un pisolino..."

Continue reading »

Commenti disabilitati | Novae

Back to top